Live

Lavoro, Green Pass senza vaccino? Come ottenerlo

Green pass senza vaccino? È possibile. Ecco in quali casi si può ottenere e che procedura bisogna seguire per scaricarlo

Dal 15 ottobre il green pass è obbligatorio sul lavoro, previsto dall’ultimo decreto per dipendenti pubblici e privati. In molti si stanno chiedendo: è possibile ricevere il Green pass senza fare il vaccino? La risposta è sì. Vediamo in quali casi si può ottenere la Certificazione verde e quale procedura bisogna seguire per scaricarla.

Green Pass senza vaccino: quando è possibile

Green pass senza vaccino? È possibile. Tra le opzioni per ottenere la Certificazione verde è compresa anche la guarigione da Covid-19 e un tampone – molecolare o antigenico rapido – che attesti la negatività al virus nelle ultime 48 ore. Le regioni sono orientate a chiedere che la durata venga ampliata a 72 ore.

Nei casi di tampone negativo la Certificazione sarà generata in poche ore e avrà validità per 48 ore dall’ora del prelievo.

Nei casi di guarigione da Covid-19, la Certificazione sarà generata entro il giorno seguente e avrà validità per 180 giorni (6 mesi).

LEGGI ANCHE: Green pass senza vaccino, quanto costa? Salasso tamponi

Green Pass, quanto costano i tamponi

Il decreto green pass ha previsto tamponi Covid gratis per i soggetti fragili che non possono vaccinarsi, mentre prezzi calmierati dei tamponi sono stati stabiliti per gli altri cittadini fino al 31 dicembre, data in cui dovrebbe terminare lo stato di emergenza. In particolare il prezzo è stato fissato a 8 euro per gli under 18 e a 15 euro per gli adulti.

Green Pass senza vaccino: come ottenerlo

Per andare incontro alle esigenze di tutta la popolazione, a prescindere dal livello di digitalizzazione, è possibile ottenere la certificazione del Green pass in diversi modi. Si può infatti scegliere tra i canali digitali (app e siti web) e i canali fisici. La disponibilità della Certificazione viene comunicata tramite email o SMS (ai contatti indicati in fase di prestazione sanitaria: vaccinazione, test o guarigione) con un codice per scaricarla.

Canali digitali

Tramite app Immuni: è presente una nuova funzione che consente di scaricare la Certificazione inserendo il numero e la data di scadenza della propria Tessera sanitaria e il codice (AUTHCODE) ricevuto via email o SMS ai contatti comunicati in fase di prestazione sanitaria.

Tramite app IO: attraverso una notifica sul proprio dispositivo mobile, gli utenti dell’app (che già la usano o intendono scaricarla) che abbiano effettuato l’accesso con la propria identità digitale (SPID/CIE), potranno visualizzare la propria Certificazione direttamente dal messaggio.

Tramite il sito dedicato:  è possibile utilizzare l’identità digitale (SPID/CIE) per acquisire la propria Certificazione. In alternativa è possibile inserire il numero e la data di scadenza della propria Tessera sanitaria (o in alternativa il documento d’identità per coloro che non sono iscritti al SSN) e il codice (AUTHCODE) ricevuto via email o SMS ai contatti comunicati in fase di prestazione sanitaria.

Tramite il sito del Fascicolo sanitario elettronico: accedendo al proprio Fascicolo sanitario regionale, è possibile acquisire la propria Certificazione.

Canali fisici

Se ci fossero difficoltà ad ottenere la Certificazione tramite i canali digitali, è comunque possibile rivolgersi al proprio medico di base, al proprio pediatra o farmacista che potranno recuperare la Certificazione grazie al Sistema Tessera Sanitaria. Il Green pass verrà consegnato in formato cartaceo o digitale.