Live

La Casa di Carta 5: a che ora esce e dove vederla

Quando esce la nuova stagione de La Casa di Carta? Ecco a che ora e dove vederla, e tutti i dettagli sulla sinossi del capitolo conclusivo.

Il 3 settembre esce La Casa di Carta 5, in originale La Casa de Papel. Si tratta dell’ultima e conclusiva stagione della serie che conta 10 episodi che verranno pubblicati separatamente. I primi 5 saranno visionabili dal 3 settembre su alcune piattaforme in streaming. Per la seconda parte dell’ultima stagione bisognerà invece attendere il 3 dicembre 2021.

La Casa di Carta 5: dove, quando e a che ora esce

La prima parte de La Casa di Carta 5 esce il 3 settembre sulle piattaforme streaming Netflix, Sky Q e NOW. Qui gli utenti registrati potranno vedere i 5 episodi a partire dalle 9 del mattino. La restante parte dell’ultima stagione sarà aggiunta ai cataloghi delle medesime piattaforme il 3 dicembre 2021. Soltanto allora gli spettatori potranno conoscere il finale conclusivo della nota serie spagnola. Intanto, il 2 agosto era stato diffuso il trailer ufficiale, con il motto legato all’ultima stagione: “Arrendersi non fa parte del piano”. 

I primi 5 episodi dell’ultima stagione: la sinossi

“La banda è rinchiusa nella Banca di Spagna da oltre 100 ore. Sono riusciti a salvare Lisbona, ma il momento più buio arriva dopo aver perso uno dei loro. Il Professore è stato catturato da Sierra e, per la prima volta, non ha un piano di fuga. Proprio quando sembra che niente possa andare peggio, entra in scena un nemico molto più potente di tutti quelli affrontati finora: l’esercito. La fine del più grande colpo della storia si avvicina e quella che era iniziata come una rapina si trasformerà in una guerra”. È questa la sinossi della prima parte del capitolo conclusivo della serie.

Alex Pina, creatore de La Casa di Carta ha inoltre fatto un chiarimento rispetto alle differenze dei due blocchi di episodi. “Abbiamo usato tutti gli strumenti a nostra disposizione per creare la sensazione di un finale di stagione o di un finale di serie già nel volume 1”, ha detto lo showrunner, aggiungendo di aver usato “un approccio estremamente aggressivo, che mettesse la banda alle strette. Nel volume 2 ci concentriamo maggiormente sulla situazione emotiva dei personaggi”.