Forte dei Marmi, suv in spiaggia distrugge stabilimento balneare: cos’è successo

Forte dei Marmi, suv impazzito ha travolto e distrutto uno stabilimento balneare. Tanta la paura delle persone presenti in spiaggia.

Forte dei Marmi, suv impazzito è entrato in uno stabilimento balneare e ha distrutto tutto ciò in cui si è imbattuto. Alla guida c’era una donna anziana che probabilmente ha perso il controllo del mezzo. Infatti, la donna poi è stata trasportata in ospedale per accertamenti.

Forte dei Marmi, suv in spiaggia distrugge stabilimento balneare

Tanta paura in spiaggia nella famosa Forte dei Marmi: un suv ha travolto e distrutto uno stabilimento balneare.

L’auto era una Land Rover e alla guida c’era una donna anziana di 72 anni. Secondo una prima ricostruzione, la donna avrebbe perso il controllo dell’auto scambiando il freno per l’acceleratore, senza riuscire a frenare il mezzo.

Ha travolto la zona delle cabine, poi una grande tenda con i tavoli dove si pranza e dove la gente si ripara dal sole. Fortunatamente in quel momento non c’era nessuno.

Poi è entrata in spiaggia e si è fermata a pochi centimetri dalle prime tende dell’arenile. L’auto è semidistrutta, con il lunotto anteriore incrinato in più punti, con la carrozzeria fortemente danneggiata.

Cos’è successo

Secondo i testimoni è stata davvero sfiorata la tragedia ma per fortuna non ci sono state conseguenze alle persone. “Qualcuno lassù ci ha voluto molto bene, quell’area e la pergola sono sempre molto frequentati, ma per fortuna in quel momento non c’era nessuno – racconta Roberto Santini, titolare del bagno -.

Poteva essere tutta un’altra storia, dobbiamo davvero ringraziare qualcuno in alto”. “Poteva andare molto peggio – dicono anche dalla Croce Verde di Forte dei Marmi che sono intervenuti sul posto per fornire assistenza -. Il veicolo ha il cambio automatico, la donna ha premuto per sbaglio l’acceleratore e poi presa dal panico, ha spiegato lei stessa, invece di frenare ha accelerato ancora”.

 

LEGGI ANCHE: Docente esperto arriva dal Decreto Aiuti Bis: chi è, come si diventa e requisiti