Femminicidio a Novoli (Lecce): donna di 38 anni uccisa dal marito

Nuovo femminicidio a Novoli (Lecce), una donna di 38 anni è stata uccisa dal marito, che ora è ricercato dai carabinieri

Donatella Miccoli, donna di 38 anni, è stata uccisa con una coltellata da suo marito Matteo Verdesca, che al momento i carabinieri stanno cercando di rintracciare. Ecco cosa è accaduto e cosa sappiamo sul femminicidio di Novoli (Lecce).

Donna di 38 anni uccisa dal marito

L’omicidio, da quanto trapela, è avvenuto poco prima delle due di notte nell’abitazione della coppia che è ubicata a Novoli (in provincia di Lecce). Si tratta dell’ennesimo femminicidio, ma in casa non c’erano i figli che sarebbero stati portati dalla nonna.

Sul caso stanno indagano i carabinieri, che sono attualmente alla ricerca del marito anche con un elicottero. La donna, secondo le prime informazioni, lavorava come commessa in un centro commerciale di Surbo (Lecce).

Femminicidio a Novoli (Lecce): le prime testimonianze

Secondo le prime testimonianze, i vicini di casa li avrebbero sentiti litigare e da questo litigio sarebbe poi scaturito l’omicidio. Come riportato da La Gazzetta del Mezzogiorno, Donatella nell’ultima delle sue “stories” su Instagram, pubblicata sabato attorno alle 20, aveva rinnovato il suo amore per l’uomo tanto che i due sono ritratti felicemente con le frasi tratte dal brano “La parte più bella di me” del rapper Anto Paga.

“E insieme siamo la fine del mondo/E vorrei svegliarmi con il tuo profumo/Ogni canzone mi parla di te”.