Live

Chi è Gaetano Scutellaro, tabaccaio di Napoli fuggito col Gratta e Vinci da 500mila euro

Chi è Gaetano Scutellaro è il tabaccaio di Napoli che si è impossessato di un Gratta e Vinci di un'anziana signora e poi si è dato alla fuga

Gaetano Scutellaro è il tabaccaio di Napoli che prima si è impossessato di un biglietto vincente del Gratta e Vinci di un’anziana signora e poi si è dato alla fuga.

Chi è Gaetano Scutellaro, tabaccaio di Napoli protagonista di un furto e una fuga insolita

Gaetano Scutellaro ha 57 anni e lavora in come tabaccaio nel quartiere Mater Dei di Napoli, tra il Rione Sanità e il Vomero.  Scutellaro aveva trasferito la licenza d’esercizio della tabaccheria a sua moglie quindi non era più il proprietario.

Amante del lusso

Dall’account facebook di Gaetano Scutellaro emerge un profilo che racconta di lusso e una bella vita: viaggi in Thailandia, di voli in prima classe con drink a base di champagne, moto d’acqua guidate fumando un sigaro cubano, trattamenti estetici e vetrine dove l’oro è esposto a lingotti. Emerge una foto anche con un Rolex Daytona con quadrante celeste che fa capire la passione per le cose costose.

Gaetano Scutellaro si è reso protagonista di un furto davvero insolito. Secondo il  Corriere.it,  per un periodo il figlio di Gaetano ha lavorato in una pizzeria nello stesso quartiere della ricevitoria del padre e il titolare, che conosce tutta la famiglia, fatica a credere a quello che è successo: «Un gesto inspiegabile. Che fa solo male alle tante persone per bene che vivono e lavorano qui»

Gaetano Scutellaro: prima il furto e poi la fuga

Nella mattinata di sabato 4 settembre, Gaetano Scutellaro si è reso protagonista di una vicenda insolita. Prima  si è impossessato del biglietto del Gratta e Vinci  da 500mila euro che una vecchietta le aveva chiesto di controllare per poi darsi precipitosamente alla fuga in motorino con il biglietto vincente.

Direzione Fuerteventura

Una fuga di 24 ore: i carabinieri lo hanno bloccato all’imbarco di Fiumicino poco prima di salire su un volo diretto alle Canarie, a Fuerteventura.  Non aveva il biglietto vincente con sé ma pare che sia stato depositato dallo stesso Scutellaro in un’agenzia bancaria di Latina, ma non è stato ancora materialmente recuperato.

Al momento la licenza della tabaccheria è stata sospesa e il biglietto, appena recuperato, sarà immediatamente restituito alla “sfortunata” signora anziana vittima di una vicenda insolita.

Gaetano Scutellaro si difende: “Il Gratta e Vinci è mio, l’anziana mente”

Secondo il Mattino di Napoli, Gaetano Scutellaro avrebbe rivendicato la proprietà del Gratta e vinci, dicendo agli agenti di voler querelare l’anziana donna: “Quel Gatta e vinci è mio – avrebbe detto Scutellaro –, la vecchia mente accusandomi di averglielo rubato”.