Fusione Tiscali-Linkem, nasce la nuova compagnia telefonica Opnet

Fusione Tiscali Linkem, nasce Opnet. Ecco cosa cambierà per gli abbonati e cosa c'è da sapere sul nuovo gestore

A partire da oggi, 1 agosto, è nata Opnet, nuova compagnia telefonica nata dalla fusione di Tiscali e Linkem.

Fusione Tiscali-Linkem, nasce Opnet

Ma come è nata questa nuova compagnia telefonica? In poche parole, è Tiscali ad aver incorporato Linkem e la fusione deriva dall’unione di tre società: Tiscali S.p.a.Linkem S.p.a. e Linkem Retail s.r.l. Nasce quindi, con questa operazione, il quinto operatore nazionale italiano. Questa operazione, inoltre, punta a far nascere il 1° operatore nel segmento degli accessi ultrabroadband nelle tecnologie FWA (Fixed Wireless Access) e FTTH (Fiber To The Home) – le più innovative e promettenti

L’amministratore delegato di Tiscali, a tal riguardo, ha affermato che, oltre a fornire un servizio che comprende un’offerta integrata di servizi sia fissi che mobili per tutte le famiglie, la nuova società punta a sviluppare servizi evolutivi anche per le pubbliche amministrazioni e per i cittadini delle Smart City anche sulla scia del PNRR (Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza).

Cosa cambia per i clienti?

Per quanto riguarda i prezzi dei clienti Tiscali, tutte le offerte rimarranno invariate. Per i clienti Linkem arriveranno comunicazioni arrivano direttamente dal gestore telefonico tramite e-mail a tutti gli abbonati della nascita di Opnet, ma per anche gli abbonati Linkem si potrà continuare ad utilizzare il servizio senza modifiche, costo degli abbonamenti compreso. Cambierà, invece, il contratto sottoscritto con Linkem e i contatti per comunicare con l’Assistenza Clienti del gestore.