Politics Un nuovo piano "per la socialità e la cura": una proposta per...

Un nuovo piano “per la socialità e la cura”: una proposta per il futuro di Milano

A Milano, e in tante altre città d’Europa, la pandemia sta lasciando segni pesantissimi.
Le ferite profonde non si fermano ai lutti o alle questioni di carattere economico ma vedono crescere la sensazione di solitudine.

Per questo nel capoluogo lombardo – laddove, spessissimo grazie ad un patto tra istituzioni e terzo settore, si sono fatte negli anni cose rilevanti proprio per affrontare le emergenze e le problematiche sociali – oggi serve uno scatto ulteriore.

Terzo settore, nella Milano post-Covid serve un’innovazione

In altre parole c’è bisogno di un grande piano per la socialità e la cura.

Un piano (realizzato anche grazie alle risorse europee e al PNRR) che si concretizzi attraverso l’aumento e il potenziamento dell’assistenza domiciliare, dei custodi sociali, delle badanti e delle tate di condominio (progetti già nati a cui dare ulteriore impulso, vedasi la bella esperienza di wemi) e dei cittadini attivi. E in questa cornice pure di qualcosa di mai sperimentato a livello locale.

“Un Servizio civico civile per la prossimità, così diamo possibilità ai giovani di Milano”

Penso all’istituzione di un servizio civico civile che metta all’opera migliaia di ragazze e ragazzi capaci di affiancare operatori e cooperative sociali per far crescere aiuto, accompagnamento, servizi di prossimità. Del resto proprio Milano è stata, in questi mesi terribili, la protagonista di interventi di mutuo soccorso importanti per aiutare gli anziani soli e i più vulnerabili.

“Squadra Milano”, la proposta per il welfare milanese

Una grande “Squadra Milano” solidale sarebbe, inoltre, un contributo utile all’Italia e all’Europa, poiché non vi è dubbio che di questo vi sia una grande necessità.

La ricostruzione, è il senso della mia proposta che mi auguro venga raccolta da Beppe Sala e dal suo schieramento e che auspico possa diventare oggetto di un confronto in tutto il mondo politico, può passare anche dall’energia e dalla voglia di tirarsi su le maniche di una nuova generazione.

Le esperienze istituite in questi anni a diversi livelli – dal Servizio civile universale al Corpo europeo di solidarietà- potrebbero inoltre trovare un contesto capace di valorizzarle di più.
Gli anziani che vivono da soli in alcuni contesti di periferia già oggi ricevono aiuto da parte di organizzazioni molto serie che potrebbero essere la spina dorsale di una leva in grado di coinvolgere migliaia di giovani milanesi diventando un modello replicabile.Per aiutare e per farlo come prima e più di prima.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici.

Iscriviti a True Politics

Ogni martedì mattina alle 6.50 gratis nella tua casella mail

Più articoli dello stesso autore

Rai, c’è un nuovo “caso Report”. Anche Helbiz vuole conoscere le fonti anonime di Sigfrido Ranucci

Dopo la punta di Report "Il mago di Helbiz", anche il colosso dei monopattini elettrici vuole conoscere le fonti anonime di Sigfrido Ranucci. Ha presentato una richiesta di accesso agli atti al Comune di Milano

Chi è la fidanzata di Gregorio Paltrinieri?

Chi è Letizia Ruoli, la fidanzata del nuotatore Gregorio Paltrinieri? I due sono molto riservati ma sono insieme da tanti anni

Cantieri sulle autostrade: la mappa di agosto in Italia

Oltre alla normale presenza di ingorghi sulle direttrici più trafficate, quest'estate la viabilità sulle autostrade sarà complicata dalla presenza di quasi 400...

Iscriviti a True Politics

Ogni martedì mattina alle 6.50 gratis nella tua casella mail

Notizie Correlate

Cardinale Becciu, via al processo in Vaticano. Il quadro dello scandalo finanziario e le conseguenze della riforma del Papa

Caso Becciu, per la prima volta in Vaticano un cardinale è processato da laici. Segno che la resa dei conti è arrivata

Giuseppe De Donno, il dottore ucciso da invidia e interessi di parte

Un medico che ha messo sempre il paziente prima di tutto. E per questo è stato infangato da luminari colleghi e detrattori

Csm e magistratura, il pm Paolo Storari paga per tutti. Ma la vera storia è quella del “cesto di mele marce” di Di Pietro

Mario Chiesa diceva a Di Pietro: io sono la mela marcia? Ora le racconto il resto del cestino. Un'immagine perfetta di cosa sta accadendo in Procura a Milano e fra le toghe di mezza Italia

Inchiesta appalti negli Hotel, il sistema delle “società serbatoio”. Gip convalida sequestro da 22 milioni

Il Gip del Tribunale di Milano ha deciso di convalidare il sequestro di 22 milioni di euro a carico del gruppo Cegalin-Hotelvolver

Comunali Milano 2021, nella città simbolo del Covid è caccia al “professionista della salute” da candidare

Dopo l'arrivo del Covid crescono i medici che puntano ad entrare in politica (perchè la politica li cerca). L'esempio più lampante? Milano