Sconfitta la “Morte nera” Paola Severino

Paola Severino,chiamata con timore reverenziale "La morte nera", ieri si è dovuta arrendere allo studio Mascetti

” La morte nera” sconfitta in tribunale. Paola Severino, che tra i colleghi viene chiamata con timore reverenziale “La morte nera”, perché è capace di vincere qualunque tipo di causa, ieri si è dovuta arrendere allo studio Mascetti nel processo che vede l’ex ministra della Giustizia difendere Monte Paschi di Siena.
La storica banca aveva presentato, tra il 2020 e il 2021, quattro esposti. Da cui era partita l’inchiesta della Procura di Milano per aggiotaggio e insider trading che vedeva indagati l’ex ad dell’Istituto di Credito, Guido Bastianini, Giuseppe Bivona, rappresentante legale di Bluebell Capital Partners, socia di minoranza della banca nonché consulente di alcuni fondi in causa con la banca senese.

Disposta l’archiviazione da parte del gip del Tribunale di Milano

I legali di Mps, tra cui Paola Severino, lamentavano “la diffusione sui media di notizie “price sensitive” – ovvero capaci di una modifica nel prezzo dello strumento finanziario – e di informazioni idonee ad alterare l’andamento del titolo sul mercato di Borsa”. Ma il gip di Milano, Sofia Fioretta, ha disposto l’archiviazione: “Non sussistono, nemmeno a livello indiziario, gli elementi costitutivi del reato”.

Insomma, la Severino è stata sconfitta.

Chi è Paola Severino, la prima donna ministra della Giustizia nel governo Monti

Nata a Napoli il 22 ottobre 1948, Paola Severino è un’ex ministra ed è un’accademica italiana, vicepresidente dell’Università LUISS Guido Carli. Laureata in Giurisprudenza presso l’Università La Sapienza di Roma. Dopo la laurea inizia la sua esperienza accademica. Dopo l’esperienza a Perugia, nei primi anni 2000 diventa Preside della Facoltà di Giurisprudenza alla Luiss.

Dal 2016 al 2018 diventa Rettrice dell’Università, della quale diventa poi Vicepresidente. Tra la fine degli anni Novanta e i primi anni Duemila, Paola Severino ha ricoperto la carica di vice-presidente del Consiglio della magistratura militare. È stata la prima donna a ricoprire questo incarico. Dal 2011 al 2013 Paola Severino è stata ministra della giustizia nel governo tecnico guidato da Mario Monti. Prima donna ad aver rivestito questa carica.