Fontana a Sdn: “Presa in carico e telemedicina sono il futuro della Sanità in Lombardia”

Il Presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana ha concesso ai microfoni di true-news.it un'intervista sul futuro della Sanità

Il Presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana ha preso parte all’apertura dei lavori della 16esima edizione di Salute Direzione Nord, all’interno della rassegna Direzione Nord – A TRUE EVENT, nella splendida cornice del Palazzo delle Stelline di Corso Magenta 61 a Milano.

Il futuro è nella presa in carico

Al termine del panel inaugurale delle kermesse, il Presidente ha concesso ai microfoni di true-news.it un’intervista sul futuro della Sanità. “Il futuro andrà sicuramente nella direzione di cercare di avvicinare il più possibile la sanità ai cittadini.

Dell’applicazione del principio della presa in carico, non del malato, ma del cittadino, con tutti i problemi nel suo complesso. Sia sanitari che sociali.

E sarà nella direzione di creare una barriera che impedisca che tutte le necessità vengano poi ad essere portate all’interno degli ospedali. Ci saranno alcune situazioni che invece dovranno essere curate e risolte sul territorio. Nelle case di comunità con la presenza dei medici e degli specialisti.

Con una prima fase anche di analisi che potrà essere svolta in quella sede”.

Digitalizzazione, innovazione tecnologica e telemedicina

Fontana si è poi espresso sugli aspetti cruciali dell’innovazione, del digitale e della telemedicina della riforma della Sanità. “È uno degli ambiti nei quali Regione Lombardia sta investendo di più. E grazie anche alle risorse arrivate da Roma, sicuramente investiremo moltissimo in questa direzione. Digitalizzazione, innovazione tecnologica e telemedicina. Aspetti per i quali Lombardia e Puglia sono state individuate come due regioni apripista, all’interno delle quali si dovranno fare le prime grandi importanti sperimentazioni”.