Daniela Santanchè a True-News: “Abbiamo doppiato la Lega? Da noi mai inciuci”

Daniela Santanché è la coordinatrice di Fratelli d’Italia in Regione Lombardia dove ha più che doppiato il suo rivale, l’economista Carlo Cottarelli

Perché potrebbe interessarti questo articolo? Daniela Santanché è la coordinatrice di Fratelli d’Italia in Regione Lombardia dove ha più che doppiato il suo rivale, l’economista Carlo Cottarelli in quota Pd, raggiungendo il 52,17%. E in Lombardia FdI ha doppiato anche la Lega, aprendo una riflessione sulle regionali di marzo e sul candidato del centrodestra, attualmente il governatore uscente in quota Carroccio, Attilio Fontana.

È soddisfatta, per il suo risultato e per quello di Giorgia Meloni, Daniela Santanché.

L’imprenditrice di Cuneo e coordinatrice regionale di Fratelli d’Italia ha portato a casa quasi duecentomila voti (199mila 691) raggiungendo il 52,17 per cento e staccando di oltre 23 punti il rivale, l’economista Carlo Cottarelli che si è fermato al 27,3 (117mila 445 voti) nella sua stessa città natale, Cremona.

Santanché: “È una bella soddisfazione”

“È una bella soddisfazione, per Giorgia e per me” ha commentato Santanché a true-news.it.

Gli elettori ci hanno premiato per la nostra coerenza e per non aver fatto inciuci con la sinistra, a differenza di altri partiti. La nostra è stata comunque un’opposizione patriottica: quando il governo prendeva decisioni giuste per gli italiani, noi abbiamo votato a favore”.

Santanché: “La compagine del nuovo esecutivo sarà a forte trazione FdI”

Al momento non si sbilancia sul toto-ministri. “Dobbiamo fare una grande riflessione sui risultati definitivi, ma sicuramente siamo contenti dell’affermazione del centrodestra che gli italiani hanno dato in maniera netta e che ci consentirà di avere un governo senza inciuci”.

La compagine del nuovo esecutivo sarà a forte trazione FdI, visti i numeri ottenuti dal partito di Giorgia Meloni, tuttavia l’imprenditrice invita la coalizione a “restare coesa perché si vince tutti insieme. Manterremo il rapporto con gli alleati come nei territori in cui governiamo e governiamo bene”.

E proprio a proposito di territori governati insieme, la Lombardia, al voto in primavera, vede l’attuale governatore Attilio Fontana, in quota Lega, candidato presidente del centrodestra.

La vittoria forte di FdI che ha doppiato il Carroccio anche nella sua regione-roccaforte potrebbe cambiare gli equilibri? Se Ignazio La Russa ha dichiarato di stimare Fontana, ma saranno i vertici dei partiti a decidere, Daniela Santanchè ribadisce la necessità per la coalizione di “andare avanti coesi”. “Come Fratelli d’Italia non pensiamo di dover richiedere di più o di meno, ma una squadra che possa governare e guidare la nazione”.