Pharma Farmaci, accessi e rimborso. In Italia tempi superiori a 220 giorni

Farmaci, accessi e rimborso. In Italia tempi superiori a 220 giorni

L’analisi di Intexo su dati Ema e Aifa: maggiore il costo del farmaco e maggiore lo sconto negoziato

A cura di Intexo, Società Benefit

A seguito dell’approvazione all’immissione in commercio dei farmaci dall’Agenzia Europea del Farmaco (EMA), un nuovo medicinale per poter essere rimborsato in Italia deve essere valutato anche dall’Autorità Regolatoria italiana (AIFA) allungando così le tempistiche di accesso ai pazienti. Una recente pubblicazione di Intexo Società Benefit ha osservato i tempi medi di valutazione di un dossier da parte di AIFA, dall’apertura in Commissione Tecnico Scientifica (CTS) alla conclusione della procedura, e come le condizioni negoziali li influenzino. Sono stati analizzati 213 nuovi medicinali approvati da EMA tra il 2014 e il 2019, di cui 137 hanno ottenuto il rimborso in Italia con un tempo mediano di 228 giorni (7,6 mesi). Si è osservato come le condizioni negoziali, quali accordi di accesso condizionato (Managed Entry Agreements – MEA), sconti nascosti, tetti di spesa, non influenzino in alcun modo le tempistiche di rimborso. L’unica variabile che ha dimostrato di impattare sul tempo è il riconoscimento dell’innovatività piena, 20% dei farmaci, con una riduzione di 1 mese del tempo di valutazione rispetto ai farmaci non innovativi (5,4 mesi vs. 6,5 mesi). Questo dimostra l’impegno di AIFA nel riconoscere, promuovere e premiare l’innovazione e nell’offrire ai pazienti un rapido accesso a questi farmaci. Osservando le condizioni negoziate dall’Agenzia negli ultimi 5 anni, si può notare come sia stato preferito lo sconto nascosto rispetto ai MEA, probabilmente a causa della complessità della gestione di quest’ultimi.“La nostra analisi completa e rafforza i dati attualmente disponibili sui tempi di rimborso per i farmaci in Italia – commenta Mariangela PradaPatient Access Director di Intexo Società Benefit – che attualmente si limitano ai farmaci oncologici o si concentrano esclusivamente sui tempi di rimborso, senza considerare l’impatto delle diverse condizioni negoziali su di essi e la relazione con i prezzi”. Questa infatti, è la prima analisi in grado di fornire informazioni sulla correlazione tra prezzi dei farmaci e tempo di rimborso, evidenziando come medicinali a minor costo siano rimborsati con tempistiche ridotte del 22%. Questo a dimostrazione di una più attenta valutazione da parte di AIFA sui farmaci a maggior impatto sulla spesa SSN. Focalizzandosi sugli sconti nascosti, l’analisi ha infine evidenziato come maggiore è il costo del farmaco e maggiore è lo sconto negoziato, senza grosse differenze tra farmaci innovativi e/o orfani.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici.

Iscriviti a True Pharma

Ogni giovedì mattina alle 6.50 gratis nella tua casella mail

Francesco Floris
Francesco Floris
Nato nel 1989, trentino, milanese d'adozione,. Giornalista freelance. Collaboratore di True-News, Fatto Quotidiano, Affaritaliani.it Milano, Linkiesta, Gli Stati Generali, Vice, Il Dubbio, Redattore sociale. Per segnalazioni scrivimi a francesco.floris@true-news.it o frafloris89@gmail.com

Più articoli dello stesso autore

Rocco Forte Hotels, l’hotellerie di lusso è un affare di famiglia

Dodici alberghi cinque stelle lusso sparsi nel mondo e oltre 200 milioni di sterline di fatturato l’anno. Rocco Forte Hotels è un gigante dell’hotellerie di lusso...

IPZS: storia, servizi e governance dell’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato

L’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato (IPZS) si configura come una società per azioni, coordinata in modo esclusivo dal Ministero dell’Economia e delle...

Sose, società partner del Mef per l’analisi dei dati fiscali

SOSE è la società che si occupa per il ministero della Finanza (Mef) dell’analisi dei dati fiscali. Ecco quali sono i suoi compiti

Iscriviti a True Pharma

Ogni giovedì mattina alle 6.50 gratis nella tua casella mail

Notizie Correlate

Covid e patologie cardiovascolari. Battistina Castiglioni ne parla a The True Show

Come ha reagito la rete cardiologica alla pandemia Covid? La dottoressa Castiglioni, consigliere nazionale GISE, a The True Show

Anemia falciforme, gli esperti a confronto

Tremila casi in Italia ma è la punta dell'iceberg: la dottoressa Erica Daina e la professoressa Maria Domenica Cappellini spiegano cosa serve dal lato terapie e organizzazione contro la malattia rara causata da una mutazione genetica ereditaria

Rsa, il piano Regione-Finlombarda contro la crisi delle strutture

Fino a tre milioni di euro di garanzie da Regione Lombardia. Dentro al piano da 30 milioni di euro gestito da Finlombarda spa – il braccio finanziario della Regione – che in qualità di intermediario finanziario assicurerà il “sostegno del fabbisogno di liquidità” alle Residenza Sanitarie Assistenziali (Rsa) no-profit accreditate con il sistema sanitario regionale

Il 28 maggio è “Salute Direzione Nord”: le domande (giuste) per la Sanità del futuro

Il 28 maggio alla Fondazione Stelline di Milano, undicesima edizione della kermesse sul Sistema Salute organizzata da Inrete: tanti ospiti fra cui Fontana, Moratti e Sileri

In Italia 4119 “farmacie rurali”: nel Recovery 72mila € di investimenti ciascuna

Dal Recovery Plan 72mila € di investimenti per ognuna delle 4119 farmacie rurali che “operano nei comuni italiani con meno di 3mila abitanti”, a cui nel tempo sono stati tagliati i sussidi regionali a causa della riduzione del bacino d'utenza