Come cambia la sanità in Lombardia e Liguria, scarica in anteprima il POAS e il PON

Lombardia e Liguria hanno rispettivamente illustrato e approvato il POAS e il PON, i piani che cambieranno la sanità delle Regioni

Lombardia e Liguria hanno rispettivamente illustrato e approvato il POAS e il PON, ovvero i piani che cambieranno la sanità delle Regioni alla luce dei fondi del PNRR.

Il POAS di Regione Lombardia

Nella seduta dell’11 aprile scorso la Regione Lombardia ha illustrato in Commissione Sanità la delibera di Giunta regionale concernete le linee guida per l’adozione dei POAS, i Piani di Organizzazione Aziendali Strategici di ATS, ASST, IRCCS pubblici e Areu. Il POAS costituisce il documento fondamentale con il quale viene definita e aggiornata la struttura organizzativa dell’Azienda Socio Sanitaria Territoriale e dove vengono delineate le direttrici di sviluppo dell’attività di programmazione aziendale a livello regionale.

E’ di fatto il volano della nuova Sanità lombarda dopo due anni di pandemia e che si appresta a essere modificata dal Piano nazionali di ripresa e resilienza.

SCARICA IL DOCUMENTO

Il PON di Regione Liguria

Il presidente della Regione e assessore alla sanità Giovanni Toti ha firmato, a fine aprile, il piano operativo regionale nell’ambito della missione 6 del Pnrr dedicata alla sanità. Il Piano, con la descrizione dettagliata di tutti gli interventi che saranno realizzati tra Case di Comunità, Ospedali di Comunità, Centrali Operative Territoriali, investimenti per il rinnovamento del parco tecnologico e per la digitalizzazione, verrà inviato a breve al Ministero della salute e ad Agenas.

Gli obiettivi regionali – come avevamo anticipato su True-News.it – sono molto ambiziosi. Il target minimo per le case di comunità è di 30 strutture, il massimo è di 33 strutture, di cui 2 completamente nuove e le restanti da ristrutturare, per un importo assegnato di poco più di 44 milioni.