Meno balene uccise dalle reti, ma la minaccia resta

(Adnkronos) – Il numero di balene impigliate negli attrezzi da pesca è diminuito di recente, ma le reti continuano a rappresentare una minaccia per le specie a rischio estinzione. E’ quanto emerge da un report pubblicato dalla National Oceanic and Atmospheric Administration statunitense. Nel 2020 sono stati confermati 53 casi di balene impigliate negli Stati Uniti: si tratta di un calo del 25% rispetto all’anno precedente e una cifra inferiore alla media degli ultimi 13 anni.

La morte per impigliamento è una delle maggiori minacce per le specie di balene in declino, in particolare per le balene franche dell’Atlantico settentrionale, che sono meno di 340 al mondo.