Grosso (Poste): "Il coinvolgimento delle persone per realizzare obiettivi Esg"

(Adnkronos) – “Oggi c’è una spinta importante dal basso verso l’alto per creare e sviluppare nuove iniziative per soddisfare le esigenze dei nostri clienti, esigenze che vengono recepite e veicolate da tutti i nostri colleghi”. Qualche esempio? Il progetto Polis e l’iniziativa 24 SI. A spiegare questo percorso è Marcello Grosso, responsabile Sviluppo sostenibile, Risk e Compliance del Gruppo Poste Italiane, in occasione dell’evento “La Cultura della Sostenibilità in Italia” oggi a Roma, presso il Palazzo dell’Informazione, sede del Gruppo Adnkronos. 

“Il progetto Polis – racconta Grosso – è un progetto ambizioso che vedrà attiva la nostra azienda, nei prossimi anni, per lo sviluppo in oltre 6mila comuni sotto i 15mila abitanti di nuovi servizi a favore delle comunità locali, in un’ottica di inclusione e sostegno al territorio”. Insomma, progetto Polis è un tassello del percorso di sostenibilità avviato dall’azienda con il coinvolgimento delle persone, percorso testimoniato dalla iniziativa 24 SI, “una call to action rivolta ai nostri dipendenti affinché, attraverso il loro operato, si potessero realizzare gli obiettivi del piano industriale”.  

“Abbiamo chiesto ai nostri colleghi di promovere delle iniziative che avremmo potuto realizzare in azienda per contribuire al raggiungimento del nostro Piano strategico Esg, hanno presentato 700 iniziative, ne è stata fatta una selezione scegliendone 10 e restringendo poi ulteriormente il numero a tre, che sono già in attuazione. Un’iniziativa che intendiamo replicare quest’anno estendendola a tutti gli 8 pilastri della nostra strategia Esg”.