Live

Mattarella promulga legge per voto ai diciottenni per Senato

Il presidente Mattarella ha promulgato la legge che permette il voto ai diciottenni al Senato. Entrerà in vigore dalle prossime elezioni.

Il presidente Sergio Mattarella ha promulgato la legge di riforma costituzionale che prevede il voto ai diciottenni per il Senato. La modifica all’articolo 58 entrerà in vigore dalle prossime elezioni politiche

Il voto ai diciottenni per il Senato

Si tratta della “modifica all’art. 58 della Costituzione, in materia di elettorato per l’elezione del Senato della Repubblica”, si legge sul sito del Quirinale. La riforma, approvata lo corso luglio, interessa quasi 4 milioni di giovani. Questi hanno trai i 18 e i 24 anni, e dalle prossime elezioni politiche potranno votare in entrambe le Camere.

Avevano votato a favore 178 senatori, mentre 15 si erano schierati contro. A tre mesi di distanza, si conferma la modifica alla costituzione, che dalle prossime elezioni farà dei giovani maggiorenni elettorato attivo al Senato. “Si favorisce così la partecipazione delle nuove generazioni alla vita politica e ci si allinea agli altri Paesi europei”, aveva commentato il ministro per i Rapporti con il Parlamento Federico D’Incà.

In questo modo, inoltre, le due Camere avranno la stessa base elettorale e quindi le stesse maggioranze politiche“, ha ricordato il relatore Dario Parrini, presidente della Commissione Affari costituzionali.