Arisa schiava di un uomo? Ecco come risponde la cantante

Arisa si è lasciata andare a dichiarazioni su tempi sociali e particolari così come attuali. Ecco le sue parole a La Stampa.

Arisa si è raccontata e ha dichiarato tutto il suo interesse così come la sua battaglia per la comunità Lgbtq. Come sempre, il personaggio artistico come allo stesso tempo la persona tocca argomenti particolari.

Arisa schiava di un uomo?

La cantante Arisa è stata premiata il 20 giugno come Queen of Music al Mix Festival di cinema Lgbtq. L’artista ha rilasciato un’intervista a La Stampa raccontandosi e sottolineando il suo interesse così come la sua battaglia per i diritti civili e sulla comunità queer ha dichiarato: mi sento a casa, perché è fatta di persone che accettano quello che sono e sono rimaste a lungo con loro stesse per fare una cosa difficilissima: capirsi“.

Ecco come risponde la cantante

Inoltre, in Altalene la cantante ha raccontato la schiavitù sessuale in modo sexy: “Non volevo scrivere di una relazione tossica, infatti: ci pensano già abbastanza gli altri, mi sembra un tema piuttosto indagato. A me interessava una cosa specifica, quel precetto del Vangelo che dice: la vera libertà è decidere di essere schiavi di qualcun altro”.

LEGGI ANCHE: Arisa e il suicidio: perché voleva togliersi la vita?