Economy La formazione professionale? Nella realtà virtuale

La formazione professionale? Nella realtà virtuale

Tra la miriade di forme d’aggregazione rese difficili, se non impossibili, dalla pandemia, ci sono anche i corsi di formazione. Corsi da e per professionisti, fatti di lezione pratiche e tecniche, di professori, laboratori e prove. Tutto piuttosto complicato e rischioso, di questi tempi.

Per questo H-Farm, l’acceleratore tecnologico con sede a Treviso, si è alleato con Heading, fra i principali istituti di formazione e addestramento per le imprese appaltatrici di Enel e Terna, per realizzare un centro di addestramento virtuale. Un luogo virtuale fatto di scenari 3D interattivi che riproducono le condizioni ambientali, gli impianti e le procedure dei lavoro più complessi, e che possono essere imparati da remoto. Gli utenti del centro indossano dei visori – dei caschi speciali – con cui possono immergersi in scenari realistici, oppure possono provare le procedure in modo interattivo attraverso smartphone o tablet.

Secondo Heading, questo centro virtuale è un bel passo avanti per rendere formazione e aggiornamento “accessibili e democratici”: normalmente, infatti, le aziende sono costrette a notevoli investimento nello sviluppo tecnologico, che vengono invece abbattuti dalla realtà virtuale.

“Riuscire ad ottimizzare i tempi e le modalità formative è il focus prospettico del 2021 in cui si prevede una partecipazione interattiva del partecipante”, secondo Luca Crisostomi, Consigliere Delegato di Heading. Una delle chiavi del progetto è la gamification della formazione, cioè un approccio ludico, da videogioco, alle tematiche della sicurezza, per renderle più semplici e interessanti. Anche se nata a causa della pandemia, quindi, questa tecnologia sembra destinata a rimanere interessante anche nel futuro, grazie alla sua semplicità e i costi ridotti.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici.

Iscriviti a True Economy

Ogni lunedì mattina alle 6.50 gratis nella tua casella email

Più articoli dello stesso autore

Inalca, azienda leader nell’industria della carne: attività, governance, fatturato

Leader nell’industria della carne, Inalca è una delle poche aziende in Italia che segue tutta la filiera, dall’allevamento alla vendita

Hotelturist (Th Resorts): società, azionisti, management

Conoscere nuovi posti e assaporare prelibatezze culinarie, tutto da vivere in luoghi magici e soprattutto accoglienti. Hotelturist, società operante nel settore alberghiero,...

Valvitalia, la società italiana di valvole che compete con le multinazionali straniere

Attiva nel settore delle valvole, Valvitalia è la società italiana che fa concorrenza alle grandi aziende americane

Iscriviti a True Economy

Ogni lunedì mattina alle 6.50 gratis nella tua casella email

Notizie Correlate

Nomine e parità di genere: il modello Invimit per le scelte di Draghi?

Un presidente uomo e un amministratore delegato donna (o viceversa) nel valzer delle nomine pubbliche? L'idea circola sul modello di Giovanna Della Posta in Invimit che affianca Trifone Altieri. Ma è più facile a dirsi che non a farsi

Lombardia, l’economia reagisce alla crisi. Ma teme l’incognita Superbonus 110%

E’ presto per dire che il paese ha voltato pagina. Certo è che la Lombardia sta rispondendo meglio. Se servizi, ristorazione e turismo vanno male, l'industria reagisce

Web tax, si parte. Dal rapporto con Usa ai paradisi fiscali, ecco i nodi da sciogliere

L’anno in corso segna una svolta importante per la tassazione dell’economia digitale, essendo prevista la prima effettiva applicazione della web tax italiana. Non mancano, tuttavia, questioni ancora da chiarire, soprattutto in riferimento ai rapporti, particolarmente critici, con l’amministrazione statunitense. A ciò si aggiunge l’assenza di un coordinamento a livello internazionale dovuta all’attuale emergenza da COVID-19

Make America Work Again. Il piano shock di Biden sul lavoro in Usa

Sleepy Joe ha deciso di scommettere il tutto per tutto nei suoi primi 100 giorni: l' American Jobs Plan è il secondo colpo che l’amministrazione ha sparato nel giro di due mesi

Plastic tax, l’eterno rinvio della tassa che tuti odiano

Plastic tax rinviata a gennaio 2022? Secondo la bozza del nuovo decreto sostegni sì, ma si attende l'ufficialità. Federazione gomma plastica e Coldiretti si oppongono alla misura