Docenti supplenti meno del previsto secondo Valditara: annunciate nuove assunzioni

Docenti supplenti al centro delle discussioni politiche e non solo. In molti attendono ancora l'assegnazione della cattedra.

Docenti supplenti, si continua a parlare di precari e di cattedre non ancora assegnate. I sindacati sono convinti che si parla di un esercito di circa 200mila precari ma per il ministro Valditara non sono questi i numeri.

Docenti supplenti meno del previsto secondo Valditara

Secondo i sindacati sono circa 200 mila i supplenti che si apprestano a ricoprire le cattedre nel nuovo anno scolastico. Tuttavia il ministro dell’Istruzione e del Merito ha risposto che “non sono 200 mila supplenti ma molti di meno. Quest’anno ci sono state alcune novità“.

Parlano di numeri, il Ministro ha ricordato che quest’anno c’è stato già “circa l’80% di copertura dei posti autorizzati, l’anno scorso erano il 47% circa”. “Sui posti dell’organico di diritto abbiamo solo il 10,9% di supplenti, l’anno scorso il 15%. Abbiamo accelerato le pratiche e i tempi“.

Annunciate nuove assunzioni

Inoltre, il ministro ha fatto riferimento a nuove assunzioni attraverso il concorso docenti Pnrr, il primo della fase transitoria: “Contiamo di reclutare altri 40 mila nuovi docenti con il bando di concorso PNRR“. C’è da sottolineare che a pochi giorni dall’inizio dell’anno scolastico in tutte Regioni, molti supplenti devono ancora ricevere l’assegnazione e aspettano con ansia di ricevere l’avviso e la chiamata per provare ad organizzare la propria vita.

 

LEGGI ANCHE: Scuole aperte di pomeriggio: l’annuncio di Valditara con Agenda Sud