Roadshow “Salute”, Deiana: “Seguiamo le migliori pratiche internazionale per la cura del tumore alla prostata”

Nella provincia di Monza, o meglio nell'area della Brianza, si è registrata un'incidenza del tumore della prostata che arriva a circa il 20% di tutti i casi

Nella provincia di Monza, o meglio nell’area della Brianza, si è registrata un’incidenza del tumore della prostata, nella popolazione maschile,  che arriva a circa il 20% di tutti i casi di cancro. A True-News.it – in occasione della tappa monzese del roadshow “Salute, un bene del territorio”, promosso da Federfarma con il supporto organizzativo di Inrete  – è intervenuto sul tema Gianfranco Deiana, Direttore Struttura Complessa Urologia, ASST Vimercate: “Questo ci ha portato a sviluppare una una rete tra le varie aziende della Brianza, in modo da ottimizzare il trattamento del tumore prostatico.

Ci siamo dotati di nuove tecnologie, quali ad esempio  l’ecografia per eseguire le biopsie di fusione che uniscono la tecnologia della risonanza magnetica parametrica”.

Deiana: “Seguiamo le migliori best practices in campo oncologico”

Continua Deiana: “Abbiamo anche intrapreso una collaborazione con l’ospedale di Lecco, al quale noi attualmente riferiamo i nostri pazienti candidati alla chirurgia robotica, mentre ci riserviamo di trattare in chirurgia open i casi più complessi presso la nostra azienda di Vimercate.

Questo ci consente, in pratica, di ampliare lo spettro di trattamento del tumore della prostata perseguendo quelle che sono le linee guida internazionali e la migliori best practices in campo oncologico“.