Sostenibilità, Urso: "Non lasciare indietro nessuno in questo cammino"

(Adnkronos) – “Il contesto in cui ci troviamo a operare, a causa del conflitto in Ucraina e delle tensioni per l’approvvigionamento energetico che hanno portato l’aumento dei prezzi delle materie prime e dell’energia, ha fatto emergere con ancor più forza l’importanza della sostenibilità anche nel nostro agire quotidiano. Vi è sempre più la consapevolezza nella società civile, nel mondo delle imprese, nel governo e nelle amministrazioni, della necessità di adottare un approccio integrato e misure concrete per affrontare le numerose e complesse sfide ambientali. In questa operazione è necessario rivolgersi a tutti e non lasciare indietro nessuno lungo il cammino della sostenibilità che comporterà obbligatoriamente un cambio all’attuale paradigma socio economico”. Così il ministro delle Imprese e del Made in Italy, Adolfo Urso, nel messaggio inviato all’evento “La Cultura della Sostenibilità in Italia”, oggi a Roma al Palazzo dell’Informazione sede del Gruppo Adnkronos. 

“Inoltre – aggiunge il ministro Urso – a tutti è richiesta una revisione del proprio modo di vivere: le scelte di cui parliamo non sono relegabili solo a limitati aspetti della nostra quotidianità o non coinvolgono più solo certe persone. Dalla vostra indagine emerge che siamo sulla strada giusta soprattutto grazie all’impegno delle famiglie e in particolare delle donne, mentre le istituzioni sono meno virtuose”, aggiunge riferendosi alla prima indagine nazionale sulla diffusione della cultura della sostenibilità in Italia, realizzata da Esg Culture Lab in collaborazione con il Gruppo Adnkronos, presentata durante l’evento di oggi.