Le fiere e i grandi eventi sempre più verso la sostenibilità

(Adnkronos) – Le fiere e gli eventi possono oggi essere altamente ecologici. I consumatori lo richiedono alle aziende con particolare attenzione affinché dimostrino le proprie credenziali eco. Secondo un report pubblicato da Ufi (the Global Association of the Exhibition Industry) 7 espositori su 10 stanno investendo per adottare misure finalizzate ad azzerare l’impatto ambientale e, inoltre, il 73% degli espositori e visitatori concorda sulla centralità della tutela dell’ambiente fra le priorità di una fiera.

Infine il 34% degli espositori e il 36% dei visitatori intervistati da Ufi non parteciperebbe a una fiera che non rispondesse a canoni ecologici. 

Le fiere stanno dunque diventando sempre più sostenibili, grazie agli sforzi sia dell’organizzazione sia delle aziende che progettano gli stand. Ne sono un esempio l’ultimo Salone del Mobile di Milano e il Milano Monza Motor Show che hanno voluto ribadire il loro impegno a favore di uno sviluppo sostenibile.

Innanzitutto per entrambi gli eventi sono stati individuati partner e fornitori di materiali riciclati e riciclabili o riutilizzabili per la realizzazione delle parti comuni, compensando, o meglio, rigenerando le risorse utilizzate. 

Oggi è dunque possibile organizzare e costruire una fiera green prediligendo l’uso di materiali plastic free, riutilizzabili (come il legno o la plastica 100% riutilizzabile), di recupero (upcycling), a basso impatto ambientale o certificati FSC e PEFC. 

Gli allestimenti 100% green vedono l’utilizzo di nuove linee di tessuti riciclati, ai tessuti totalmente riciclabili, perché a base di poliestere, privi di PVC e stampati con inchiostri a basa acqua, senza solventi; dalle strutture in alluminio riutilizzabili infinite volte, ai LED a basso consumo, per una retroilluminazione a basso impatto ambientale. 

Oggi la maggior parte degli stand espositivi sono quindi costruiti per durare.

In passato, non era raro che le aziende costruissero stand su misura progettati per un solo evento. Le aziende si stanno dunque spostando verso stand riutilizzabili. Anche se la realizzazione su misura non è del tutto scomparsa, ed i supporti modulari ora ecosostenibili sono molto più comuni. Anche coloro che scelgono di utilizzare progetti personalizzati non li buttano più via dopo un utilizzo: tendono a conservarli e a riutilizzarli per una serie di eventi successivi.

I sistemi di stand modulari infatti non sono solo più rispettosi dell’ambiente, ma possono essere più facili ed economici da riporre e trasportare.