Agli italiani piace a km 0

(Adnkronos) – La pandemia, la crisi economica e ora la guerra spingono gli italiani verso consumi più sostenibili. Rispetto a un anno fa sono aumentati gli acquisti di prodotti made in Italy e a km 0 (+ 28 %) con una crescita dell’attenzione alla sostenibilità come criterio di scelta. Di pari passo diminuiscono gli acquisti di prodotti di marca (- 52%) ed etnici (-26 %). Sono le principali novità che emergono dal Report “FragilItalia”, elaborato da Area Studi Legacoop e Ipsos.

Coerenti con queste scelte anche i comportamenti: l’88% degli intervistati dichiara di portare da casa sacchetti in tessuto o di utilizzare quelli biodegradabili, l’80% di acquistare prodotti con confezioni di carta/cartone, il 74% di acquistare, quando possibile, prodotti sfusi.