Presentato a Italia Direzione Nord il White Paper “Il lavoro oltre le crisi. 10 proposte concrete per il futuro del lavoro”

Il decalogo di misure dal Think Tank Dopodomani è stato illustrato al Sottosegretario al Lavoro Durigon e al Vicepresidente lombardo Sala

Puntare su formazione, welfare e maggiore flessibilità. Abbattere il costo del lavoro, incentivare nuove politiche industriali che superino le differenze Stato-Regione e strumenti come l’isopensione e reintrodurre gli accordi sindacali di incentivazione e di risoluzione consensuale. Solo così si potrà creare un mercato del lavoro che non si limiti a proteggere l’esistente, ma che sia proiettato verso il futuro.

Il decalogo sul lavoro

Queste sono solo alcune delle ricette contenute nel White Paper “Il lavoro oltre le crisi – 10 proposte concrete per il futuro del lavoro” frutto dell’omonimo incontro del Think Tank Dopodomani promosso lo scorso settembre dall’Associazione Amici delle Stelline in collaborazione con la Fondazione Stelline e gli studi legali specializzati in diritto del lavoro Littler e Zambelli & Partners

L’incontro, di cui True-News.it è stato media partner, ha visto confrontarsi istituzioni, HR Director, giuslavoristi e parti sociali ed è sfociato in questo decalogo di considerazioni e proposte per il mercato del lavoro attraverso case history e misure concrete da sottoporre a tutti gli stakeholder, tra cui i membri dell’esecutivo Meloni.

White Paper presentato a Durigon

Il Think Tank Dopodomani rientra nell’ambito della rassegna culturale Direzione Nord – A True Event, in seno al quale sviluppare discussioni tematiche sulle policy regionali, comunali e governative, che siano di ispirazione per i decisori di oggi, di domani e – appunto – dopodomani.

E in occasione della 17esima edizione di Italia Direzione Nord – A True Event, svoltasi al Palazzo delle Stelline il 21 novembre alla presenza di ministri, viceministri, governatori e istituzioni territoriali, i contenuti del White Paper sono stati illustrati ufficialmente al Sottosegretario al Lavoro e alle Politiche Sociali, Claudio Durigon, al Vicepresidente di Regione Lombardia, Fabrizio Sala e alla Vicepresidente di Assolombarda, Monica Poggio.

Diritti e formazione per un lavoro oltre le crisi

Il titolo del panel “Diritti e formazione per un lavoro oltre le crisi” ha preso proprio spunto dai punti-chiave del White Paper. Per sollecitare una prima risposta da parte degli stakeholder istituzionali alla vigilia della presentazione della manovra di bilancio in cui lavoro e pensioni risultano centrali.

Il Sottosegretario al Lavoro Durigon ha confermato l’intenzione del Ministero dello Sviluppo Economico di innalzare il credito d’imposta per la formazione 4.0 dal 50 al 70%, in particolare per incentivare le piccole e medie imprese a puntare sulle competenze dei propri dipendenti, e per gli investimenti in ricerca e sviluppo una crescita dal 10 al 15%.

Il commento di Durigon

“Il nostro obiettivo – ha proseguito Durigon – è inoltre abbassare il costo del lavoro fino a tre punti e nell’arco della legislatura arrivare oltre i cinque richiesti da Bonomi e da Confindustria. Con il Ministro Calderone abbiamo già convocato le parti sociali per valutare insieme i tavoli di crisi più complessi e per rivedere la Legge Fornero. Al momento abbiamo puntato su una norma-ponte proprio perché vogliamo arrivare alla stesura di una riforma pensionistica strutturale che coinvolga anche le parti sociali”.

Siamo di fronte ad un mondo che cambia molto velocemente. In questo contesto formazione e orientamento rappresentano dei momenti cruciali per evitare la dispersione di risorse umane, soprattutto tra le fasce giovani – ha detto il Vicepresidente di Regione Lombardia, Fabrizio Sala. La collaborazione tra pubblico e privato è di fondamentale importanza perché il sistema economico lombardo conta il 50% di piccole e medie imprese che devono essere coinvolte in questi processi”.

“Per accorciare la distanza tra le persone socialmente svantaggiate e il mercato del lavoro anche il ruolo dei Comuni è essenziale – ha aggiunto Cristina Tajani, Presidente di ANPAL Servizi – e l’integrazione tra strumenti amministrativi diversi può essere la chiave per superare l’arretratezza del Paese e riformare le politiche attive”.

Il lavoro oltre le crisi

All’interno del White Paper “Il lavoro oltre le crisi. 10 proposte concrete per il futuro” sono contenute le considerazioni di:

Stefano Scarpetta, Direttore per il lavoro, l’occupazione e le politiche sociali dell’Ocse

Cristina Tajani, Docente al Politecnico di Milano e Consigliera del Ministro del Lavoro

Alessia Cappello, Assessora allo Sviluppo Economico e Politiche del Lavoro del Comune di Milano.

Paola Boromei, Executive Vice President Human Resources, Organization & PFM Snam

Mauro Ghilardi, Direttore People & Transformation di A2A

Sonia Malaspina, HR Director Italy & Greece & Board Member Danone Italia

Emanuela Teatini, Organization and HR Director MM

Massimo Bonini, Segretario Generale CGIL Milano

Edgardo Ratti, Co-Managing Partner Littler in Italia

Angelo Zambelli, Managing Partner Zambelli & Partners

 

SCARICA IL WHITE PAPER “IL LAVORO OLTRE LE CRISI – 10 PROPOSTE CONCRETE PER IL FUTURO DEL LAVORO”