Macron si intasca i soldi inglesi per trattenere i migranti

I giornali aprono tutti con questa frattura clamorosa, che continua e si allarga, tra l'Italia e la Francia. Ma in Francia i giornali che dicono?

I giornali aprono tutti con questa frattura clamorosa, che continua e si allarga, tra l’Italia e la Francia. Ma in Francia i giornali che dicono? In effetti hanno scritto molto nei giorni scorsi, ma su Le Monde e Le Figaro, oggi, tutto tace. C’è però una notizia direi interessante sull’immigrazione. La Francia, che accusa l’Italia di chiudere le frontiere, ha appena raggiunto un accordo storico con la Gran Bretagna.

Leggiamo da Le Monde: “Più soldi, più equipaggiamento e cooperazione tra polizia e autorità: il ministro dell’interno francese e la controparte britannica hanno sottoscritto un accordo tra Francia e Regno Unito lunedì. L’accordo è orientato a limitare il pericoloso attraversamento della Manica sui gommoni. Londra ha sottoscritto di pagare a Parigi 72,2 milioni per il periodo 2022-2023. Sarà abbastanza per pagare nuovi droni e per finanziare lo schieramento del 40 per cento in più di nuovi poliziotti sulle spiagge francesi”

Macron fa il terzomondista con i migranti degli altri

Quindi, riassumendo. La Francia continua a respingere i migranti provenienti dall’Italia accusando il governo di essere inumano perché lascia morire in mare la gente, ma allo stesso tempo firma un accordo con la Gran Bretagna per impedire le partenze di migranti dalle sue coste a quelle inglesi. Ricucci aveva coniato l’espressione “fare il f… con il c… degli altri”. I francesi lo stanno applicando alla politica migratoria: Macron fa il terzomondista con i migranti degli altri.

E si fa pure pagare.