Live

Chi è Filippo Tortu, primo atleta italiano sceso sotto i 10″ nei 100 metri e medaglia d’oro nella staffetta 4×100

Filippo Tortu è stato il 1° atleta italiano ad abbattere il muro dei 10" nei 100 metri: suo l'ultimo sprint nella staffetta d'oro 4x100

Filippo Tortu è il primo atleta italiano a scendere sotto i 10″ nei 100 metri. Battuto una leggenda come Pietro Mennea. Alle Olimpiadi di Tokyo 2020 è lui il protagonista nell’atletica leggera. Con il quartetto azzurro formato da Lorenzo Patta, Marcell Jacobs, Eseosa Desalu, Tortu è riuscito a portare l’Italia sul tetto del mondo anche della staffetta 4×100. È stato lui a correre l’ultima frazione della staffetta, capace di mettere k.o gli avversari nell’ultimo sprint decisivo.

Filippo Tortu, vita privata

Filippo Tortu è nato il 15 giugno 1998 a Milano. Il padre è di origine sarda e la madre lombarda. Inizia prestissimo a praticare l’atletica leggera a soli 8 anni. Alle scuole medie vincerà il titolo di ragazzo più veloce di Milano e così capisce che l’atletica sarà il suo grande futuro.

Carriera sportiva e vittorie di Filippo Tortu

La sua carriera sportiva inizia in discesa macinando metri e vittorie. Nel 2013 scende sotto i 10″ negli 80 metri vincendo i campionati italiani cadetti, mentre l’anno successivo si laurea campione italiano under 18 dei 200 metri con 21″42.

Ai Giochi olimpici giovanili di Nanchino 2014, nei 200 metri, cade sulla linea d’arrivo rompendosi entrambe le braccia e non potendo quindi disputare la finale.

Nel 2015 Filippo Tortu vince i primati italiani allievi dei 100 metri con 10″33. Nello stesso anno passa nelle Fiamme Gialle, i gruppi sportivi della Guardia di Finanza. Nel 2016 poi, nella categoria juniores, realizza il primato italiano dei 100 metri. A luglio dello stesso anno ai Mondiali under 20 di Bydgoszcz in Polonia conquista la medaglia d’argento nei 100 metri.

Filippo Tortu

Nel 2017 ai Mondiali di Londra nei 200 metri arriva terzo.

Nel 2018 al meeting di Savona, porta il suo primato personale dei 100 metri a 10″03: è la seconda miglior prestazione italiana di sempre, davanti a lui c’è solo il 10″01 di Pietro Mennea. A giugno al meeting di Madrid, supera Pietro Mennea stabilendo il record italiano nei 100 metri, a vent’anni appena compiuti, con il tempo di 9″99.

Nel 2019 partecipa ai Mondiali di Doha sulla distanza dei 100 metri piani, giungendo terzo in batteria con 10″20 e guadagnandosi la qualificazione diretta alle semifinali per un centesimo.

Il 23 febbraio 2020 ad Ancona conquista il titolo di campione italiano assoluto nei 60 metri piani con il tempo di 6″60.

Filippo Tortu perde il record nazionale dei 100 metri piani a favore di Marcell Jacobs. Il classe ’94 nato in Texas da madre italiana ottiene uno strepitoso 9″95 al meeting di Savona il 13 maggio

Filippo Tortu alle Olimpiadi di Tokyo 2020

Filippo Tortu voleva però essere protagonista alle Olimpiadi nipponiche, e così è stato. Venerdì 6 agosto luglio realizza il suo sogno di vincere una medaglia d’oro olimpica. Filippo Tortu, primo atleta italiano a correre i 100 metri piani in meno di 10 secondi, ha portato così l’italia dell’atletica di nuovo sul tetto del mondo.